Home Dalla Regione Qualità dell’aria, 5 milioni per i comuni del Lazio

Qualità dell’aria, 5 milioni per i comuni del Lazio

590
0
CONDIVIDI

E’ stato pubblicato il nuovo bando, destinato ai comuni singoli o in forma associata, che stanzia 5.180.000 per la qualità dell’aria.

Ecco gli interventi che si possono presentare:
Interventi di Mobilità sostenibile:
– sostituzione vecchi veicoli pubblici e scuolabus con nuovi ad alimentazione elettrica, ibrida, metano o gpl
– installazione di semafori intelligenti;
– realizzazione e/o automazione di ztl e corsie preferenziali;
– installazione di dispositivi di ricarica di veicoli elettrici;
– realizzazione di interventi car o bike sharing;
– realizzazione di piste ciclabili o messa in sicurezza di quelle già esistenti; realizzazione di rotatorie
Azioni di efficienza energetica finalizzate alla riduzione delle emissioni inquinanti causate da combustibili fossili per il riscaldamento ed il raffreddamento degli edifici pubblici incluse scuole e case comunali (sostituzione di sistemi di calore alimentati a gasolio con sistemi a ridotte emissioni, eventualmente abbinati a collettori solari termici; impianti di teleriscaldamento e teleraffreddamento; interventi di metanizzazione.
E ancora: interventi di sistema, comen incentivi alla piantumazione di specie vegetali con proprietà di assorbimenti degli inquinanti, azioni di elaborazione di piani del traffico, anche del traffico merci, interventi di educazione e sensibilizzazione della cittadinanza, programmi educativi per i giovani e altro ancora.

Il contributo massimo per Comune è: a. 350.000 euro per i Comuni con più di 30.000 abitanti b. 200.000 euro per i Comuni con meno di 30.000 ma più di 15.000 abitanti c. 100.000 euro per i Comuni con meno di 15.000 ma più di 7.500 abitanti d. 50.000 euro per i Comuni con meno di 7.500 abitanti. Possono partecipare anche comuni in forma aggregata se confinanti territorialmente, con applicazione della soglia di popolazione più favorevole rispetto a quella dei massimali del contributo.

La domanda va presentata tramite PEC entro il 30 marzo 2018. 

Bando qualità dell’aria